Risotto con zafferano, radicchio e nocciole

riso-radicchio-nocciole-2

Eehhhh, io e il radicchio abbiamo un rapporto di amore-odio. Perché lui nelle sue diverse forme è sempre così bello… ma è amaro! Troppo amaro. Ok, non tutte le tipologie di radicchio sono amare allo stesso modo, ma io quella tendenza amarognola nel sapore la sento tantissimo, soprattutto da crudo.
Ma lui è bello, vivace, persino elegante – in certe versioni – e non voglio rinunciare del tutto a mangiarlo. Per questo motivo lo metto nel risotto. Lì, insieme al riso e a qualche altro ingrediente, sento di poter accettare e tollerare questo lato così, come dire, “scorbutico” del suo carattere. 😉

(altro…)

Pasta con pinoli, gamberi, crema di zucchine (e gli ultimi sentori dell’estate)

pastazucchine

Questa mattina sono andata al mercato. Adoro il mercato, soprattutto nelle mattina fresche e soleggiate d’autunno. E’ tutto un fervore di gente, voci, gesti, colori, profumi che ti accende la vita e il buonumore. E io mi incanto a guardare sui banchi le ceste stracariche di frutta, ortaggi, verdura, sto lì che non vedo nient’altro e ogni tanto tra me e me faccio: “Wow, ma guarda che belli ‘sti spinaci!” oppure “Alè, si trova già il cavolo nero!” oppure “Quasi quasi prendo quell’uva fragola per mamma…” roba così insomma, ché se mi state vicino e tendete l’orecchio mi sentite proprio che parlotto da sola.

(altro…)

Quadrucci all’uovo con piselli (tra libri di ricette, TV e vecchie memorie)

minestra-piselli

Ok, siamo ad ottobre ma l’autunno – quello vero con le temperature fresche e il venticello rigidino – tarda decisamente ad arrivare. Finora ci stiamo solo accorgendo che la luce diminuisce, che fa buio prima, ma ancora non c’è il bisogno di alcun plaid sui piedi il fondo al divano. Peccato! Io, che preferisco le stagioni fredde, attendo con impazienza ormai da giorni. Nell’attesa (della serie “freschetto ti sto chiamando, non senti???”) mi dedico qualche minestra calda alla sera, anche se devo mangiarla con la t-shirt a mezze maniche indosso e la finestra della cucina spalancata, ahahah. Così ci vado giù di pasta e fagioli, minestra di riso con le patate e simili…

(altro…)

Torta di nocciole e cioccolato

torta-ciocconocciole-2

Quando ci si mette in cucina a preparare una torta il tempo si dilata. Vi avete mai fatto caso?
Forse perché quando si prepara un dolce si pensa necessariamente a qualcuno, oppure sarà merito del profumo e del calore che ci avvolgono sospendendoci in un’atmosfera di serenità, ma anche della trepidante attesa del momento in cui la nostra creazione uscirà dal forno per dirci tutto l’amore che vi abbiamo messo dentro. Questa domenica mattina (ma ora che leggete, amici cari, sarà lunedì…) è andata esattamente così, con me che mi inebriavo beatamente dell’aroma pieno delle nocciole tostate che andava via via espandendosi in tutta la casa.

(altro…)

Dolce di farro, susine e pinoli (per ripartire, finalmente!)

dolce-susine

I ritorni sono sempre momenti carichi di emozione (spesso commozione) e, per una persona riservata e poco espansiva come me, talvolta velati di leggero imbarazzo. Imbarazzo che nasce dalla lotta interiore tra il desiderio di lasciar esplodere la contentezza e la necessità di mantenere quella discrezione che solo i veri timidi hanno bisogno di indossare sempre. Oggi sono qui a darvi il mio educato saluto di rientro anche se in realtà mi verrebbe di saltare di gioia e di abbracciarvi ad uno ad uno, miei cari lettori.

(altro…)

CONSIGLIA Polpette di tonno