Torta di zucchine… bicolore e dolce!

Vado in controtendenza, a volte.
Ora che tutti stanno tornando dalle ferie lasciandosi alle spalle piacevoli giorni di relax magari condivisi con amici, cari o parenti, io vi saluto.
Vi saluto per una settimanella per prendermi qualche giorno di riposo soprattutto mentale, prima della ripresa lavorativa di settembre. E ce ne è bisogno perché l’anno che verrà si prospetta già come molto impegnativo. Vi saluto con una torta davvero curiosa ma molto buona: una torta alle zucchine!

Sì, sì, avete capito bene. 🙂 Per farla mangiare ai miei amici ho taciuto l’ingrediente principale e l’ho svelato solo dopo l’assaggio, eheheh. Ma se pure nello stupore generale, tutti hanno apprezzato prendendone un secondo pezzo! 😉 Provare per credere!


Ingredienti
210 g di farina
160 g di zucchine (preferibilmente romanesche)
140 g di zucchero
110 g di burro
2 uova
30 g di cacao amaro in polvere
1 bustina di lievito per dolci
1 pizzico di sale


…per la copertura
100 ml di panna
2 cucchiai di zucchero a velo
2 cucchiaini di cacao amaro in polvere

Vi consiglio di usare delle zucchine piccole così che non abbiano troppa parte bianca all’interno, altrimenti se avete solo zucchine grandi scartate un po’ del cuore bianco centrale.
Lavale accuratamente le zucchine, asciugatele, mondatele e grattugiatele con una grattugia a buchi non tanto piccoli. Strizzatele dal liquido in eccesso e tenete da parte.
In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero e il pizzico di sale fino a far diventare cremoso e spumoso il composto. Aggiungete il burro fuso e sbattete bene, quindi unite la farina, vanillina e lievito setacciati. Incorporate nell’impasto le zucchine poi suddividete l’impasto in due parte e in una unite il cacao e mescolate bene. Rivestite una teglia con carta-forno e versate i due impasti alternandoli. Livellate, togliendo l’aria e cuocete in forno a 180° per 30 minuti. Togliete dal forno e fate raffreddare bene fuori dallo stampo. Quando il dolce è ben freddo montate la panna con lo zucchero a velo setacciato. Mescolate alla panna due cucchiaini di cacao in polvere e ricoprite il dolce con la panna al cacao. 
Nota: La ricetta è presa da un libro di dolci al cioccolato della Gribaudo, ma ho cambiato un pochino le dosi di alcuni ingredienti.

Ghiaccioli more & limone

Oggi facciamo un tuffo nel passato. Torno a quando ero bambina e, in vacanza a casa di mia nonna, mi divertivo con lei a preparare i ghiaccioli per fare merenda. All’epoca adoravo i ghiaccioli al limone e all’arancia perciò via di spremuta, un’aggiunta di acqua e un po’ di zucchero, mescolatina e a riposare in freezer. Erano buonissimi, con una consistenza sfogliata
Oggi, dopo tantissimi anni, torno alla merenda di un tempo giusto con qualche accortezza in più: anzichè acqua e zucchero miscelato a temperatura ambiente, preparo prima uno sciroppo che dà al ghiacciolo una consistenza più omogenea. Il risultato lo vedete.

Come primo tentativo, meglio di così non ho saputo fare… intendo dire fotografare i ghiaccioli prima che il tutto si squagli inesorabilmente!!! Ma posso assicurarvi che, se pure la presentazione non è elegante nè accurata – ho usato un foglio di carta stagnola come sfondo perché temevo di macchiare tutto in modo esagerato… si vedono anche le ditate sulle custodie dei ghiaccioli che ci si potrebbero prendere le impronte… – insomma, nonostante tutto ciò, i ghiaccioli sono buonissimi!!!
More e limone, opportunamente zuccherati, per un ghiacciolino saporitissimo e dissetante.
Per prepararli e fotografarli mi sono macchiata di rosso tutte le dita. Non vi dico la bocca dopo averne mangiato uno! 😀

P.S. Per questo ghiacciolo mi sono ispirata al libro Ghiaccioli e tanto altri dessert da brivido di Sunil Vijayakar.

Ingredienti
200 ml acqua
70 g di zucchero semolato
2 limoni non trattati
120 g di more

Preparate uno sciroppo mettendo in un pentolino l’acqua e lo zucchero, fate scaldare sul fuoco a fiamma moderata girando con un cucchiaio in modo che tutto lo zucchero si sciolga bene. Quando è ben sciolto alzate un po’ la fiamma e portate a bollore. Fin qui ci vorranno 6-7 minuti. Fate sobbollire per altri 4-5 minuti di nuovo a fuoco moderato poi levate dalla fiamma e fate raffreddare lo sciroppo coperto.
Lavate bene il limone, asciugatelo e grattugiate un po’ di scorza. Poi spremete il succo e filtratelo attraverso un colino a maglia stretta. Tenete da parte alcune more da inserire intere all’interno degli stampini da ghiacciolo. Le altre schiacciatele al passaverdura in modo da conservare succo e polpa ed eliminare i semini.
Mescolate il succo di limone, scorza, succo delle more e lo sciroppo. Disponete negli stampini qualche mora intera, versate il liquido, inserite gli stecchini e mettete in freezer per almeno un giorno.

Insalata di riso (di casa mia)

Molta gente dice che in estate ha meno voglia di mangiare, io invece no.
Anzi, sarà che con i ritmi più lenti delle vacanze e del relax ho più tempo, calma e desiderio di dedicarmi ad un pranzo o ad una cena come si deve che, inevitabilmente, ho voglia di mangiare più. 
Questo però significa, almeno per me, aumento di peso immediato, uff! 🙁
E siccome con l’età, che continua a inesorabilmente ad avanzare, il metabolismo cambia anche (ci mancava pure questo…) e si tende ad accumulare più del solito, quest’anno mi sono dovuta rassegnare all’idea di stare un po’ a dieta.
Ecco il motivo per cui, pur avendo tempo a disposizione, non mi sono data da fare ai fornelli.
Diciamo che una delle pochissime consolazioni è stata questa classicissima insalata di riso che vedete qui sotto e che – fortunatamente! – è bella ricca e saporita. 😉

Questa almeno è l’insalata di riso di tradizione di casa mia e il trucco per farla buona è, innanzitutto, metterci il condimento! 
Eh sì, ragazzi cari, perché spesso mi capita di vedere certe insalate di riso bianchissime con giusto qualche puntino colorato qua e là… tristezza, tristezza!
E invece, su, rendiamo più buone le nostre insalate di riso con una bella gamma di ingredienti.
Ovviamente potete sbizzarrirvi scegliendo ciò che più vi piace e rendendola ancora più allegra con ingredienti colorati. Tornando a quella di casa mia, ecco cosa ci trovate dentro… 
Vabbè, io vi do solo gli ingredienti lasciando a voi la scelta per le quantità! 😉

Ingredienti
riso carnaroli
tonno
olive verdi denocciolate
carciofini sott’olio
formaggio dolce
prosciutto cotto (una fetta tagliata alta)
wurstel
sottaceti misti
uova (sode)
olio e.v.o.
sale

Sodate le uova e fatele raffreddare. Sbollentate i wurstel in acqua bollente per qualche minuto, scolateli e fateli raffreddare. Mettete su un piatto i carciofini e fateli scolare dall’olio in eccesso.

Tagliate a pezzetti il prosciutto cotto, i wurstel, il formaggio, i carciofini, le olive e i sottaceti e mettete tutto in una ciotola capiente. Sgocciolate il tonno, rompetelo a pezzi e mettete anche questo nella ciotola con gli altri ingredienti.
Cuocete il riso in abbondante acqua salata, quando è cotto scolatelo e raffreddatelo subito molto bene sotto il getto dell’acqua fredda. Scolatelo bene e mettetelo nella ciotola con il condimento e mescolate bene. Condite con olio e sale a vostro piacimento. Potete anche aggiungere una spruzzata di succo di limone.
Mescolate bene, sgusciate le uova sode, tagliatele a fettine e disponete sopra le fettine sopra l’insalata di riso. Lasciate riposare in frigorifero per un po’. Poi togliete dal frigo e servite fresca o a temperatura ambiente.

Nota: per una nota di colore in più potete unire anche il mais e del pomodini rossi e sodi tagliati a dadini.

Tè lime e basilico… per rinfrescarsi a Ferragosto

Miei cari,
oggi è Ferragosto e vi scrivo brevemente solo per farvi tanti auguri per un Ferragosto bello, sereno, soleggiato, caldo e… rinfrescato! Da un buon tè freddo casaligno e dissetante. 😉

Auguri!

Ingredienti
1 litro d’acqua
5 bustine di tè
2 lime
8 belle foglie di basilico
zucchero q.b.

Preparate il tè mettendo in infusione le bustine nell’acqua bollente per alcuni minuti, poi togliete le bustine. Zuccherate il tè a piacere, versatevi il succo di un lime più qualche fetta intera e le foglie di basilico e fate stare in infusione per un’ora. Rimuovete il lime e il basilico, fate raffreddare del tutto tenendo coperto, poi mettete in frigorifero per alcune ore. Servite ben freddo per dissetarvi gusto! 

Bruschetta di prosciutto & melone

Adoro le bruschette.
L’importante è che ci sia del pane abbrustolito al forno, alla griglia, alla piastra, come volete mi va bene. Poi sopra possiamo metterci qualsiasi cosa (o quasi…) 😉
Ad esempio una bella fetta di prosciutto tagliato sottile con una dadolata di melone succoso e profumato. Per un tocco diverso al classicissimo piatto di melone e prosciutto consiglio di mettere poi sopra una salsina preparata con un trito fino, fatto al coltello, di erbette aromatiche (a vostro piacimento), olio e sale.

Ingredienti
4 fette di pane
4 fette di prosciutto crudo grandi
4 fette di melone
erbe aromatiche fresche a scelta (prezzemolo, basilico, ecc… a piacere)
olio e.v.o.
sale


C’è bisogno che vi dica come fare? 😉
Buon appetito!!!

CONSIGLIA Polpette di melanzana