Supplì di riso… come dico io!

Carissimi tutti,
riprendo a scrivere su queste pagine in occasione di una bella e importante iniziativa promossa dalla Fondazione Progetto Itaca, una onlus che opera in tutta Italia con programmi di informazione, prevenzione, supporto e riabilitazione gratuiti rivolti alle persone affette da disturbi della salute mentale. L’iniziativa, di cui è testimonial anche lo chef Filippo La Mantia, ha come slogan: TUTTI MATTI PER IL RISO! La scelta del riso non è casuale: il riso è una pianta tenace dalle elevate capacità di adattamento, un significato dal valore simbolico per la Fondazione Progetto Itaca che offre anche un supporto concreto alle famiglie delle persone affette da disabilità mentali e che si batte anche per sradicare lo stigma frutto dell’errata convinzione che si tratti di patologie non curabili, convinzione che ancora oggi costringe tante persone all’isolamento sociale.
Oggi e domani, 7 ed 8 ottobre, in moltissime piazze italiane (clicca qui per l’elenco delle piazze) troverete i volontari pronti a donarvi, in cambio di un piccolo compenso, un pacco di 1kg di buon riso carnaroli italiano.

(altro…)

Torta di grano saraceno e mirtilli

Molto spesso, riguardo i cibi che non conosciamo, diciamo che non ci piacciono. Non dico prima di averli assaggiati – ovviamente! – ma appena li gustiamo per la prima volta. A volte credo che il motivo stia solo nel fatto che non siamo abituati a quel tipo di esperienza gustativa. Secondo me questa cosa può succedere con questa torta. E’ in realtà abbastanza famosa, soprattutto per chi frequenta le zone montuose del nord Italia, ma sto notando da tempo che molte persone non la conoscono, non l’hanno mai vista e men che meno, mangiata.
Osservando le loro facce al momento del primo assaggio mi sono ritrovata spesso a leggervi delle espressioni dubbiose, interrogative, che durano un bel po’ di secondi mentre accompagnano una masticazione poco convinta, poi, dopo un po’… si sente un: “…buona però”. Con quel “però” che forse sta lì quasi a dire: non è che ancora mi convince tanto… Questa cosa mi fa sempre un po’ ridere!

(altro…)

Risotto con zafferano, radicchio e nocciole

riso-radicchio-nocciole-2

Eehhhh, io e il radicchio abbiamo un rapporto di amore-odio. Perché lui nelle sue diverse forme è sempre così bello… ma è amaro! Troppo amaro. Ok, non tutte le tipologie di radicchio sono amare allo stesso modo, ma io quella tendenza amarognola nel sapore la sento tantissimo, soprattutto da crudo.
Ma lui è bello, vivace, persino elegante – in certe versioni – e non voglio rinunciare del tutto a mangiarlo. Per questo motivo lo metto nel risotto. Lì, insieme al riso e a qualche altro ingrediente, sento di poter accettare e tollerare questo lato così, come dire, “scorbutico” del suo carattere. 😉

(altro…)

Dolce di farro, susine e pinoli (per ripartire, finalmente!)

dolce-susine

I ritorni sono sempre momenti carichi di emozione (spesso commozione) e, per una persona riservata e poco espansiva come me, talvolta velati di leggero imbarazzo. Imbarazzo che nasce dalla lotta interiore tra il desiderio di lasciar esplodere la contentezza e la necessità di mantenere quella discrezione che solo i veri timidi hanno bisogno di indossare sempre. Oggi sono qui a darvi il mio educato saluto di rientro anche se in realtà mi verrebbe di saltare di gioia e di abbracciarvi ad uno ad uno, miei cari lettori.

(altro…)

Insalata di orzo estiva

orzofreddo

Eccomi, sono tornata dai miei viaggi vacanzieri. Quest’anno sono stati particolarmente pieni ed intensi, ma ne avevo davvero bisogno. Sono qui ora con l’animo un po’ più sollevato e un briciolo di serenità addosso che spero di riuscire a trattenere anche in questa ormai imminente chiusura dell’estate. L’ideale sarebbe portarsi dietro questa leggerezza di pensieri anche durante l’anno lavorativo, ma è difficile, si sa, forse impossibile… Intanto godiamoci quest’ultimo periodo all’insegna della leggerezza dello spirito, della mente e anche della tavola, va’!

(altro…)

CONSIGLIA Torta di mais