Panzanella di baccalà

Che stanchezza! Siamo alla fine dell’anno scolastico e, se da un lato inizio ad avere più slancio nel fare le cose (sarà il bel tempo, l’aria tiepida al mattino, la bella luce serale), dall’altro accuso tutta la stanchezza di un anno che è stato davvero faticosissimo! E con l’estate alle porte si inizia inevitabilmente a pensare a qualche piatto fresco, leggero e facile da preparare come insalate miste e panzanelle.

(altro…)

Pasta con pinoli, gamberi, crema di zucchine (e gli ultimi sentori dell’estate)

pastazucchine

Questa mattina sono andata al mercato. Adoro il mercato, soprattutto nelle mattina fresche e soleggiate d’autunno. E’ tutto un fervore di gente, voci, gesti, colori, profumi che ti accende la vita e il buonumore. E io mi incanto a guardare sui banchi le ceste stracariche di frutta, ortaggi, verdura, sto lì che non vedo nient’altro e ogni tanto tra me e me faccio: “Wow, ma guarda che belli ‘sti spinaci!” oppure “Alè, si trova già il cavolo nero!” oppure “Quasi quasi prendo quell’uva fragola per mamma…” roba così insomma, ché se mi state vicino e tendete l’orecchio mi sentite proprio che parlotto da sola.

(altro…)

Millefoglie per Olio Clara con baccalà, fave e datterini

olio-clara-2

Come sempre sono in ritardo. E pensare che invece nella vita quotidiana (lavoro, uscite, impegni ecc.) sono puntualissima, anzi, sempre in anticipo! Ma con il blog non riesco, non so perché… travolta dalle millemila cose da fare, posticipo sempre nella speranza di riuscire a ritagliarmi una mezza giornata intera, o qualche ora in  più per mettermi a cucinare e fotografare come si deve, cioè con la giusta, necessaria e sacrosanta calma. Ma vabbè, pare che ancora oggi il mio stile da blogger sia quello “dell’ultimora“… L’importante però è arrivare comunque! Ed eccomi finalmente qui, allo scadere del tempo, ma ancora integra per partecipare, se pure con una sola ricetta, al Contest di Olio Clara. Il Contest dal titolo Chef per un giorno con Olio Clara ha chiamato a raccolta alcuni food-blogger facendoci dono di una bottiglia del suo olio straordinario.

(altro…)

Salsa tonno e funghi

tonno-funghi1

Ok che è estate, ok che quest’anno sta facendo un caldo al di là di ogni nostra peggiore previsione ma non possiamo mica andare avanti a frutta, yogurt e insalatine! Ricordiamoci che, ad esempio, la pasta al tonno è una buona scelta come primo piatto estivo semplice e casalingo perché potete prepararla la mattina molto presto quando ancora non si arde… e mangiarla a pranzo fredda. Vabbè… fredda, cioè non bollente, nel senso che per averla fredda davvero bisognerebbe forse passarla un filino in frigorifero, ehehehe.

(altro…)

Pasta con pesce spada, olive e pomodori secchi

Da molti giorni ormai qui a Roma non si vede il sole e io inizio un po’ a incupirmi.
Mi mancano quelle giornate serene autunno-invernali che amo tanto, con l’aria frizzante che ti sveglia e ti schiarisce la mente e ti rinfresca le idee. 😉
Quindi, per ora, solo pioggia e se non proprio pioggia, tanti nuvoloni, grigissimi, opachi e scuri.
Per scattare una foto ad un piatto è un’impresa: all’ora di pranzo, spesso, sembra che siano le 18:00!
E quindi grandi risultati nelle foto per ora ce li dimentichiamo.
Ma la bontà dei piatti resta intatta anche se le immagini non rendono giustizia, eheh.
Come ad esempio questo vermicello (per capirci uno spaghettone) con il pesce spada, le olive e i pomodori secchi. Un’idea semplice per un primo buono, saporito e velocissimo da fare. Per me anche un’àncora di salvezza per poter mangiare un po’ di pesce in una casa dove non si usa molto…
Beh, vi saluto e vi do appuntamento a tra qualche giorno sperando che sia un po’ più luminoso! 😉

Ingredienti per 4 persone
400 g di pasta (vermicelli)
400 g di pesce spada fresco
6 cucchiai di olive di Gaeta
pomodori secchi q.b.
1 spicchio d’aglio
vino bianco q.b.
peperoncino
prezzemolo
olio e.v.o.
sale


Mettete a cuocere la pasta in abbondante acqua salata. Frullate alcuni pomodori secchi con un po’ del loro olio e tenere da parte. Togliete la pelle alle fette di pesce spada e tagliatelo a dadi non troppo piccoli. In una padella antiaderente mettete un po’ d’olio, uno spicchio d’aglio e un peperoncino, scaldate appena e mettetevi a cuocere il pesce. Girate per farlo cuocere rapidamente su tutti i lati, sfumate con il vino bianco e fate evaporare bene. Aggiungete le olive, fate cuocere per qualche minuto, mettete il sale e il prezzemolo tritato, quindi unite il trito di pomodori secchi. Vi consiglio di non abbondare con la salsa di pomodori secchi e di assaggiare il condimento per capire quanto volete che il loro gusto si senta. I pomodori non devono coprire il sapore del pesce e delle olive, diciamo quindi che due cucchiai di salsa secondo me possono bastare.
Quando la pasta è quasi cotta scolatela e ripassatela nella padella con il condimento. Se fosse troppo asciutto unite un po’ di acqua di cottura. Fate insaporire e servite.
CONSIGLIA Crostata di albicocche