Olive all’ascolana

olive-ascolane

Non mi lamenterò, ve lo prometto, né vi annoierò spiegandovi il perché di un silenzio così prolungato.
Vi dico soltanto che oggi sono felice e vorrei che voi lo foste insieme a me.
Felice perché riesco a parlarvi ancora una volta.
Felice perché ora sento di riuscire nuovamente a stare seduta a questa scrivania con serenità.
Felice perché, finalmente, pubblico una ricetta fatta e fotografata tantissimo tempo fa – proprio agli inizi del blog – e rimasta lì bloccata come uno scrittore in crisi davanti al foglio bianco…
Felice, infine, perché sento che non vedo l’ora di scrivere e pubblicare anche il prossimo post e la prossima ricetta.

(altro…)

Ravioli dolci con ricotta e cioccolato

raviolidolci
 
Guardate un po’ con quante dolcezze vi coccolo in questo tempo carnevalesco!

(altro…)

Chiacchieriamo… di frappe?

frappe

Ormai ho preso il via. Dopo le castagnole di venerdì scorso, oggi vi posto le frappe o chiacchiere di Carnevale. Si fanno e si mangiano in tutta Italia ma ognuno, a seconda delle regioni, le chiama a modo suo. Ciò che però mette tutti d’accordo è la loro bontà, senza ombra di dubbio. E non capisco perché le chiamino “chiacchiere” dato che io quando le ho davanti smetto subito di parlare, inizio a mangiarle e per farmi smettere mi dovete togliere il vassoio da davanti ehehehe.

(altro…)

Castagnoleeee hip hip HURRA’!!!

castagnole
 
Vi avevo detto che i dolci di carnevale sarebbero arrivati, eh?! 
Iniziamo quindi con queste belle castagnolette che ho fatto seguendo la ricetta di Sale&Pepe (ho però ridotto un po’ le dosi) del mese di febbraio: carine, piccole e una-tira-l’altra. 

(altro…)

Supplì rivestiti di fiori di zucca

Dai, dai che recupero. Due giorni, due post!
Mi sa che in passato è successo poche volte 😉 ma forse non è neanche il caso di viziarvi troppo, eh…
Comunque sia, passiamo a una golosità salata e sfiziosa assoluta!
Vi piacciono i fiori fritti? (Odo un coro di Sìììììììììì…)
E i supplì??? (Odo un coro di “Ancheeeeeeeeeee….”)
Ecco, mettiamo insieme questi due concetti e via con questi supplì rivestiti  ai fiori di zucchina buoni buoni buoni e belli belli belli.
Ad essere sincera ne ho fatto una versione tutto sommato leggera  ma si può osare un po di più nel condimento. 😉 Ad esempio, anziché un innocuo risottino alle zucchine, perché non mettere dentro un bel risotto con salsiccia? o con pancetta e zafferano? o con speck e provola dolce?
Insomma quello che vi stuzzica di più… L’idea è quella di fare dei supplì di riso, avvolgerli con i fiori di zucca, impanarli e friggerli. Eh, lo so che il fritto d’estate… ma in fondo tanto caldo ancora non lo fa, quindi perché non approfittarne?
Dai che sono golosissimi! Se preparate un aperitivo, un buffet o un antipasto, farete un figurone. Vi consiglio di mangiarli caldi (ma non troppo) o tiepidi anche (…ma come mai a me sono piaciuti anche freddi? 😛 eheheh)
Ultima cosa:  il mio consiglio è di usare un riso in bianco, senza pomodoro, ma solo perché – personalmente – il fiore di zucca col pomodoro non mi ci sta… 😛

Ingredienti per 10 supplì
240 g di riso carnaroli
2 zucchine medie
2 uova
10-14 fiori di zucchina
mozzarella q.b.
qualche aggiughina (io non le avevo purtroppo ma avrei tanto voluto metterle… voi mettetele!)
cipolla q.b.
burro q.b.
vino bianco q.b.
parmigiano grattugiato q.b.
acqua calda o brodo vegetale q.b.
pangrattato
olio per friggere
sale


Preparate un classico risotto alle zucchine facendo stufare la cipolla tagliata finemente in un po’ di burro. Tostare il riso per due minuti e aggiungere acqua calda o brodo vegetale caldo, salate e far cuocere il riso secondo il tempo necessario. Quando è cotto togliete dal fuoco, unite il parmigiano, mantecate, versatelo su un piatto largo e fate raffreddare. Pulite delicatamente i fiori togliendo il gambo e il picciolo interno. Apriteli e lavateli sotto un filo di acqua corrente poi metteteli a scolare su della carta assorbente e asciugateli bene. Devono restare intatti il più possibile per poter avvolgere bene il riso. Tagliate a listarelle la mozzarella (o scamorza che sia). In una mano prendete un po’ di riso, dategli la forma di mezzo supplì, mettete al centro il formaggio e un pezzetto di acciuga, poi con altro riso completate il supplì dandogli una bella forma ovale. Rivestite completamente il supplì con un fiore di zucca accostando bene i bordi. Quando tutti i supplì sono pronti, in una ciotola sbattete le uova con un pizzico di sale e in un’altra ciotola mettete del pangrattato. Passate ogni supplì nell’uovo, facendo attenzione a bagnarlo tutto, su ogni lato, poi passatelo nel pangrattato premendo piano piano con le mani per farlo aderire a tutta la superficie.
Friggete i supplì in una padella con abbondante olio ben caldo fino a quando non sono ben dorati su ogni lato. Serviteli caldi… ma non ustionanti! 😉

CONSIGLIA Frullato energetico