Ciambella alla ricotta

Dolce, Formaggi | 3 marzo 2015 | By

ciambella ricotta e marmellata

…cioè “quando mio padre sbaglia la spesa e ti avanza della marmellata”. 
Sabato ho mandato mio padre a comprare una ricottina di bufala in un negozio di prodotti tipici vicino casa perché, facendo la spesa, avevo dimenticato di prenderla. “Ricottina” di bufala sta per confezione piccola da 90 g che mi serviva giusto giusto per una pasta per due da fare a pranzo.

(altro…)

Crostata di nocciole e prugne

Oggi vi racconto di una crostata che ho preparato per la prima volta un po’ di tempo fa ma che , all’epoca, non avevo avuto il tempo di fotografare e di pubblicare sul blog.
E’ una crostata classica alla confettura di prugne che però è arricchita, nell’impasto della frolla, dalla presenza delle nocciole tostate e tritate.
E pensare che queste belle nocciole rischiavano di finire buttate perché una mia amica non sapeva che farsene!!! Ma dico io… il bello della frutta secca è che riesce a star lì buona buona ad aspettare di essere usata mantenendosi bene, se conservata in modo opportuno.
Anche se a casa mia tutta la frutta secca in generale non aspetta poi molto perchè ne siamo tutti un po’ golosi eheheh 😉
Beh, tornando alla crostata vi dico solo: le nocciole danno un profumo pieno, rotondo e un contributo notevole al gusto. E’ assolutamente da provare!

Con questa ricetta partecipo al Contest Noci e Nocciole – StagioniAMO del blog Caffè Babilonia per la categoria Dolce

Ingredienti (stampo di diametro 28 cm)
350 g di farina
170 g di burro freddo a pezzetti
130 g di zucchero
1 uovo più 1 tuorlo
120 g di nocciole tostate e sgusciate
500 g di confettura di prugne
1 pizzico di sale

Tritate le nocciole al coltello ma non troppo finemente.
Preparate la frolla mescolando su un piano di lavoro la farina, lo zucchero, il sale, le uova e il burro.
Quando l’impasto è pronto spianatelo un po’, cospargetelo di nocciole tritate e amalgamate velocemente il tutto per far entrare le nocciole nell’impasto. Date forma alla frolla e componete la crostata in uno stampo imburrato, ricordandovi di bucherellare il fondo di frolla con una forchetta.
Fate riposare almeno 30 minuti in frigorifero poi cuocete a 180° per 40-45 minuti.
Fate raffreddare bene la crostata prima di estrarla dallo stampo e servirla.

Crostata di ciliegie fresche e amaretti

Evvai col record!  3 giorni = 3 post  

E per festeggiare il record, oggi posto una crostata che ha fatto letteralmente andare in brodo di giuggiole – ma eran ciliegie… 😉 – tutta la commissione!

La commissione, sì, perchè sapete già che sono insegnante (una “prof”, come dicono i ragazzi) e in questi giorni sono alle prese con i tanto temuti e sempre chiacchierati esami di maturità.
E in commissione ci si passa alla fine un bel po’ di tempo e ci si dovrà pure dedicare una qualche pausa mangereccia e godereccia in mezzo a tanto burocratico ed alienante lavoro.
Il che serve anche a fare amicizia tra nuovi colleghi nella condivisione di ciò che a noi italiani piace sempre ‘na cifra (…per dirlo alla romana). Il cibo.
Insomma, avevo intenzione di portare un clafoutis salato per condividere il pranzo con gli altri membri della commisione, appunto, ma un imprevisto mi ha costretto a cambiare i piani e ad improvvisare un dolce.
Ho scelto di andare sul classico con la crostata e, avendo a casa un bellissimo cestino di ciliegie grandi, scure e succosissime, mi son detta: “Dai, proviamo a usare la frutta fresca anziché la confettura, va’…“.
Ora, giusto per precauzione, temendo che il succo delle ciliegie in cottura ammollasse troppo la frolla, ho pensato di mettere sotto alle ciliegie uno strato di amaretti sbriciolati.
Un successone! Anzi, ringrazio i colleghi che sono stati così carini ad apprezzare la mia opera.
Già ho capito che mi toccherà preparare qualcos’altro. 🙂


Ingredienti per la frolla
300 g di farina
150 g di burro
130 g di zucchero
1 uovo + 1 tuorlo
50 g di mandorle
1 pizzico di sale


…per il ripieno
400-500 g di ciliegie mature
100 g di amaretti
1 cucchiaio di marmellata di ciliegie (facoltativo)


Preparate la frolla classica: su un piano di lavoro create una fontana con la farina e al centro lo zucchero, il sale e le uova e sbattete incorporando via via le polveri nelle uova. Quando l’impasto al centro non è più tanto liquido passate ad impastare con le mani unendo tutta la farina. Mettete il burro a pezzetti abbastanza freddo nell’impasto e lavorate rapidamente fino a ottenere un panetto liscio e omogeneo. Schiacciate il panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettetelo in frigorifero per una mezz’ora.
Intanto lavate le ciliegie, togliete il picciolo, tagliatele a metà e denocciolatele. Sbriciolate gli amaretti e tritate le mandorle non troppo finemente.
Togliete la frolla dal frigorifero, staccatene un terzo circa per fare le decorazioni. Il resto stendetela con il mattarello tra due strati di carta forno. Rivestite con la frolla uno stampo da crostata precedentemente imburrato e infarinato. Fate aderire bene i bordi, bucherellate la pasta e ricoprite con gli amaretti sbriciolati e poi con le mandorle tritate. Disponete bene tutte le ciliegie. Se resta vuoto qualche buchetto perchè non avete ciliegie a sufficienza potete lì mettere un pochino di confettura. Ricavate delle strisce con la frolla avanzata, decorate la crostata e riponete in frigorifero per un’altra mezz’ora. Mettete poi direttamente in forno ben caldo a 180° e cuocete per 40-45 minuti circa controllando la cottura.
Fate freddare bene prima di servirla.

Crostatine al lemon curd

Eravamo rimasti al lemon curd, ma… cosa ci si fa col lemon curd? come lo si mangia?
Come vedete io ci ho riempito delle classiche crostatine di frolla cotte in bianco, cioè col guscio vuoto e l’ho spalmato su dei semplici frollini. 😉

Per ricordarvi quindi come potete fare per prepararle vi lascio qui le indicazioni per le crostatine di frolla, che però vi ho dato già molte altre volte, e la foto-ricetta del lemon curd. 😉

Crostatine di frolla classica al lemon curd
300 g di farina
150 g di burro salato
120 g di zucchero
1 uovo e 1 tuorlo
un po’ di scorza di limone grattugiata
qualche cucchiaio di lemon curd
(carta-forno e faglioli secchi per la cottura in bianco)


Impastate insieme gli ingredienti iniziando col miscelare zucchero, uova, farina, scorza di limone e infine burro. Quando avete ottenuto un impasto liscio e omogeneo fatelo riposare 30 minuti in frigorifero. Stendete la frolla, ritagliate dei dischi e rivestiteci degli stampini da crostatina imburrati e infarinati. Metteteli in frigorifero per altri 30 minuti poi adagiatevi sopra un pezzetto di carta forno e riempiteli con dei fagioli secchi. Cuocete in forno ben caldo a 180° per 15 minuti. Togliete poi fagioli e carta e fate cuocere qualche altro minuto. Togliete dal forno e fate raffreddare bene. Farcite le crostatine con il lemon curd decorando con qualche scorza di limone.

Nota: Potete anche spalmare il lemon curd, come se fosse una crema pasticcera, sul fondo della crostata e poi rivestire tutto con la frutta fresca affettata.

Il (mio) dolce del cuore è…

…la crostata al cacao con marmellata di arance  ovvero la crostata del mio buonumore!

Eh sì, già vi avevo detto della mia predilezione per le crostate e in particolare per questa crostata al cacao con marmellata di arance, ma oggi voglio tornare a parlarvi di questo dolce in occasione della mia partecipazione al contest I DOLCI DEL CUORE pubblicizzato del bel food-blog Dolci a gogo.

Senza dubbio è la mia preferita ma non c’è un motivo particolare legato ad un avvenimento, a un ricordo o ad una persona. E’ solo che già l’odore stesso della frolla al cacao, che in preparazione e in cottura si espande per tutta la casa, mi fa venire il buonumore, mi mette il sorriso e la voglia di canticchiare. 🙂
E amo tantissimo la consistenza morbido-croccante-friabile della crostata con quel bellissimo contrasto di sapori che danno il cacao e l’arancia insieme. 
E’ uno di quei dolci che ti viene voglia di preparare e soprattutto di avere a disposizione in uno di quei piovosi e pigri weekend così noiosi da mandar giù. Ma metti che ti ritrovi ad avere un divano, un tè caldo e una fetta di questa delizia che tutto riprende colore ed allegria. 😉

Ingredienti
270 g di farina 00
30 g di cacao amaro in polvere
150 g di burro
100 g di zucchero
1 uovo + 1 tuorlo
350 g di marmellata di arance
un pizzico di fior di sale
un po’ di scorza grattugiata di arancia non trattata (facoltativo)

Su un piano di lavoro preparate una fontana con la farina, il cacao, lo zucchero e il sale. Mettete al centro le uova e iniziate ad amalgamare le polveri con le uova e quando queste hanno perso la loro consistenza liquida unite il burro a pezzetti e impastate velocemente la frolla fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo. Schiacciatelo con le mani e fatelo riposare in frigorifero avvolto nella carta-forno per mezz’ora.
Stendete la frolla tra due fogli di carta-forno con l’aiuto di un mattarello, ritagliate un disco di pasta circolare per il vostro stampo e trasferite la pasta nella teglia precedentemente imburrata e infarinata. Bucherellate la base con un forchetta e disponete sopra la marmellata di arance. 
Con la pasta restante ricavate le strisce e decorate la crostata. Riponete in frigorifero per altri 30 minuti poi cuocete in forno ben caldo a 180° per circa 40 minuti. Fate freddare bene prima di servirla.

Nota: Potete usare, se vi piace, la marmellata di arance amare, magari biologica, ma in tal caso vi consiglio di aumentare un po’ la dose dello zucchero, ad esempio aggiungetene 30g.

CONSIGLIA Frullato energetico