Bombolotti di sfoglia con polpette e funghi

Carne, Senza categoria | 11 novembre 2012 | By

Ormai sapete che mi piacciono le polpette.
Oggi però mi è venuta voglia di provare a presentare le polpette in modo un po’ diverso, quindi ho pensato di fare le polpette in crosta di pasta sfoglia.
Per la verità mi sono venute in mente due possibili ricette. Oggi mi cimento con quella più semplice, o meglio, con quella meno rischiosa a livello di riuscita dal punto di vista estetico.
Non ho neanche molto tempo a disposizione e mi ritrovo a dover lavorare un po’ in fretta.
In più, mi sono pure dimenticata di comprare le uova e solo al momento di infornare questi “bombolotti” mi sono accorta di non avere a disposizione l’uovo (ma nella ricetta l’ho inserito!) per spennellare la superficie della sfoglia… CHE DISASTRO!
La stanchezza accumulata nella settimana si sta facendo ancora sentire, purtroppo. Vabbé, ormai è andata…
Comunque sia, nonostante gli imprevisti, devo dire che il risultato è stato ottimo!
La prossima volta però, prometto che dedicherò a questa creazione tutta l’attenzione che merita.
Prometto, eh!!!

Per 10-12 bombolotti 
130 g di carne di maiale macinata
130 g di carne di manzo macinata
150 g di funghi champignon
1 manciata di prezzemolo tritato
2 rotoli di pasta sfoglia
2 mestoli di brodo
2 uova
3 fette di pancarré
1 manciata di parmigiano grattugiato
1 spicchio d’aglio
un po’ di latte
mezzo bicchiere di vino bianco
olio e.v.o.
sale & pepe
noce moscata
(carta da forno)

Pulite i funghi, tagliateli a fettine e metteteli in una padella con un po’ d’olio e con uno spicchio d’aglio, copriteli con un coperchio e fate cuocere. Aggiungete sale e pepe. Togliete poi il coperchio e fate asciugare l’acqua di cottura. Tenete da parte i funghi e fate freddare.
Ammollate il pancarré nel latte, strizzatelo bene e sbriciolatelo.
In una ciotola preparate la carne per le polpette amalgamando insieme i due tipi di carne macinata, un uovo, il parmigiano, il prezzemolo tritato, il pancarré, sale, pepe e noce moscata. Con le mani preparate delle polpette tonde e schiacciate. Infarinate leggermente la superficie e mettete le polpette in una padella con un po’ d’olio. Fate sigillare la superficie delle polpette sui due lati. Aggiungete poi il brodo, coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco basso o moderato per 15-20 minuti girando le polpette almeno una volta. Aggiustate di sale. Scoprite le polpette, fate asciugare un po’ e infine sfumate con il vino bianco facendolo evaporare bene. A cottura ultimata spegnete e fate freddare un pochino.
Procuratevi ora una teglia da forno e ricopritela con un foglio di carta da forno.
Srotolate la pasta sfoglia e, con uno stampo oppure usando il bordo di un bicchiere e un coltello, tagliate i dischi di pasta sfoglia in due misure. I dischi su cui andranno adagiate le polpette dovranno avere un diametro di circa 2 centimetri più largo di quello delle polpette. I dischi con cui ricoprire e chiudere il bombolotto dovranno avere il diametro di almeno 1 centimetro in più ancora dei precedenti.
Sopra i dischi inferiori disponete nell’ordine: qualche funghetto, la polpetta e poi ancora con un po’ di funghi.
Ricoprite il tutto con un disco più grande cercando di non lasciare aria dentro il ripieno e sigillando bene i bordi con le dite o con l’aiuto di una forchetta. I bombolotti dovranno risultare belli pieni perché poi cuocendo, la pasta sfoglia tenderà a gonfiare e non è il caso di presentare dei bombolotti che sembrano vuoti!
Disponete i bombolotti un po’ distanziati sulla teglia con la carta da forno, spennellate la superficie con l’uovo e mettete sopra qualche chicco di sale.
Infornate a 180° per 20-25 minuti. Se la superficie risulterà troppo chiara potete passare un minuto sotto al grill ma controllate bene per evitare che si brucino.
Servite caldi o tiepidi.

Nota: Potete anche variare il ripieno cambiando il tipo di accompagnamento delle polpette, magari mettendo della verdura cotta, o anche del formaggio. Oppure potete cambiare gli ingredienti per le stesse polpette…
Diciamo che ho realizzato una ricetta “di base”, ora giocate anche voi con la fantasia per sperimentare abbinamenti più interessanti!

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA DIY: Packaging di San Valentino