Uova in trippa

Avete presente la trippa alla romana?
Voglio dire la trippa cotta con sugo di pomodoro e insaporita con pecorino e menta?
Ecco, quella non mi piace!
Non mi piace affatto la trippa, in sé… Non ancora, almeno.
Chissà se un giorno imparerò a gustarla…
Nel frattempo continuo a mangiare le “uova in trippa“!
Che piatto è, mi chiedete? Consiste in una frittata tagliata a listarelle (come solitamente viene tagliata la trippa) e accompagnata da un condimento analogo a quello usato per la trippa alla romana.
Un modo diverso di mangiare le uova e poi si può fare anche un po’ di scarpetta nel sugo col pane buono…
Se preferite un gusto più delicato potete usare il parmigiano al posto del pecorino e l’origano al posto della menta.

Per 4 persone
4 uova
sugo di pomodoro
menta (o origano)
50 g pecorino (o parmigiano) grattugiato
olio e.v.o.
sale & pepe

Preparate inizialmente la salsa di pomodoro con un soffritto di di sedano, carote e cipolla e i pomodori pelati passati nel passa-pomodoro. Oppure, se preferite, potete usare la passata di pomodoro già pronta ma vi consiglio di aggiungervi un po’ d’acqua perché altrimenti il sugo risulterà troppo stretto. Insaporite il sugo con la menta tritata o con l’origano.
Preparate delle frittatine semplici abbastanza sottili con un uovo alla volta: rompete un uovo in una ciotola mettete un po’ di sale e pepe e sbattete per bene. Fate scaldare una padella antiaderente con un filo d’olio, versate l’uovo spianando bene la superficie e fate cuocere. Quando è cotta su un lato girate la frittata e fate cuocere bene anche sull’altro lato. Riponete la frittatina su un piatto coperto con un foglio di carta assorbente per farle perdere un po’ di olio e fate raffreddare.
Quando tutte le frittatine sono pronte e fredde tagliatele a listarelle come fossero delle fettuccine: arrotolatele e tagliatele a strisce di circa un centimetro.
In una pentola mettete a scaldare il sugo e aggiungete le striscette di frittata. Mescolate affinché l’uovo venga avvolto dal sugo ma con delicatezza per non far rompere le uova in piccoli pezzetti. Aggiungete il pecorino (o il parmigiano) e mescolate. Fate insaporire per alcuni minuti. Versate una porzione di uova su un piatto, spolverizzate con un po’ di pepe e ancora una manciata di pecorino o parmigiano.

Nota: Se volete servire le uova in trippa in formato monoporzione basterà che conserviate le singole frittate tagliate separatamente e vi procuriate delle piccole pirofile da forno. Mettete quindi nella pirofila un po’ di sugo, aggiungete una frittata a listarelle, versate altro sugo sopra e mescolate delicatamente così che l’uovo sia ben avvolto dal sugo. Pepate, ricoprite con pecorino o parmigiano grattugiato e infornate a 180° per 10 minuti. Servite le uova in trippa nelle pirofile in cui le avete preparate.

Comments

Be the first to comment.

Leave a Comment

You can use these HTML tags:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla