Torta di mandorle e carote di Vaniglia

 torta di mandorle e carote
Sono un po’ emozionata nello scrivere questo post e per due motivi. Il primo perché questa torta che oggi vi mostro è la prima ricetta che faccio tra quelle contenute nel meraviglioso libro sulle mandorle di Rossella Venezia. Il libro è “All’ombra dei mandorli in fiore – Un ricettario dolce e salato”. Il secondo è perché sono in attesa di mostrare tutto questo all’autrice e di sapere chissà cosa ne penserà!

(altro…)

Oggi vogliate con me parlar di cibo

Ciao a tutti!
Guardate un po’ questo libro e ditemi, …che ve ne pare?

Oggi ho recuperato dalla mia libreria questo piccolo libro acquistato più di un anno fa dietro consiglio di un collega. Si tratta, come potete vedere dalla copertina, di una raccolta di ricette vegetali di un grande cuoco del settecento (per info cliccate e leggete qui!)
Un libretto molto carino! Scritto in italiano un po’ antico, ma facile da capire, presenta, in forma sintetica e chiara, innumerevoli modi di cucinare le verdure e le patate.
Ogni capitoletto è dedicato ad una verdura, ortaggio o legume, ad esempio, lattuga, spinaci, cavolo cappuccio, vari tipi di zucca, cavolfiore, finocchi, indivia, carciofi, broccoli, cipolle, ravanelli, cicoria, carote, pomodori, asparagi, ceci, fagioli, lenticchie eccetera eccetera e poi anche funghi e tartufi, più altre erbette da condimento, ad esempio prezzemolo, maggiorana, origano, salvia, menta eccetera eccetera eccetera anche qui. E poi una parte sulle patate.
Sfogliandolo ci si rende conto che in fondo non ci siamo inventati niente, noi di oggi, intendo.
Anzi, vi si trovano all’interno anche delle preparazioni assolutamente da provare! 😉
Giusto per farvi un esempio – solo uno però, ché ho intenzione di incuriosirvi ma di lasciarvi la sorpresa nel caso vogliate comprarlo anche voi – aprendo a caso e puntando il dito in una pagina, ecco che becco questa ricetta riguardante i pomodori:

Crocchette fritte di pomodoro e ricotta…devono essere buone!!!
Come vedete non c’è il minimo cenno alle quantità, ma ritengo che un po’ di intuizione possa bastare a tal proposito. 😉
Ah, dimenticavo! 
Per la terminologia non più in uso al giorno d’oggi, c’è un piccolo glossario a fine libro. 🙂
Su avanti, cercatelo, compratelo (online si trova!) …e buona consultazione!!!
Saluti erbacei 
da Valentina e Lulù! …che per tutto il tempo di scrittura di questo post non ha fatto altro che leggere le ricette del libro in questione chiedendomi di girare pagina di tanto in tanto 🙂

Non solo ricette

Oggi parlo di libri ma non di libri di ricette. Troppo scontato.
E voglio parlarvi di libri ponendovi una domanda: “Voi cosa volete dire quando cucinate?”
E’ innegabile che molto spesso abbiamo voglia di cucinare perché abbiamo qualcosa dentro da comunicare agli altri o a noi stessi. Il fatto è che comunichiamo qualcosa sempre, anche quando di cucinare non ci va ma dobbiamo farlo.
Lo sa Rose, la bambina protagonista di un romanzo molto particolare.
Si intitola: L’inconfondibile tristezza della torta al limone.
Autore: Aimee Bender. Casa Editrice: Minimum Fax
Un romanzo intelligente, gradevole, bellissimo. A mio parere, ovviamente.

Alla vigilia del suo nono compleanno, la
timida Rose Edelstein scopre improvvisamente di avere uno strano dono: ogni
volta che mangia qualcosa, il sapore che sente è quello delle emozioni provate
da chi l’ha preparato, mentre lo preparava. I dolci della pasticceria dietro
casa hanno un retrogusto di rabbia, il cibo della mensa scolastica sa di noia e
frustrazione; ma il peggio è che le torte preparate da sua madre, una donna
allegra ed energica, acquistano prima un terrificante sapore di angoscia e
disperazione, e poi di senso di colpa. Rose si troverà così costretta a
confrontarsi con la vita segreta della sua famiglia apparentemente normale, e
con il passare degli anni scoprirà che anche il padre e il fratello – e forse,
in fondo, ciascuno di noi – hanno doni misteriosi con cui affrontare il mondo.
Mescolando il realismo psicologico e la fiaba, la scrittura sensuale di Aimee
Bender torna a regalarci una storia appassionante sulle sfide che ogni giorno
ci pone il rapporto con le persone che amiamo.

– – – – – – – – – – –
Intervista ad Aimee Bender: clicca qui

CONSIGLIA Pizza tonno e cipolla